La seconda prova di diffusione delle idee del NPS ci fu offerta dagli organizzatori del Festival di Fantascienza di Trieste nel 1965 che aveva aperto per l’edizione di quell’anno anche all’arte Cinetica con una mostra e alla Musica sperimentale.
Anche in questa occasione ci facemmo prestare l’impianto di diffusione dalla GBC, il più potente disponibile a Padova in quel momento composto da 4 casse da 25 watt che vennero disposte sulla piazzola della torre del Castello di San Giusto. Facemmo molte prove con il tecnico che ci aiutava specialmente verso il cortile interno degli Armigeri per aumentare l’effetto delle riflessioni. L’effetto raggiunto fu straordinario, finalmente per la prima volta il mondo circostante era saturo di suoni sintetici!

AUDIZIONE PRIMA NPS - 1965
NUOVE PROPOSTE SONORE
Galleria La Chiocciola
Padova

AUDIZIONE SECONDA NPS - 1965
Festival fantascienza
Trieste

AUDIZIONE TERZA NPS - 1966
Adelphi - Arredamenti Moderni
Padova

AUDIZIONE QUARTA NPS - 1967
INSTALLAZIONE
Castelfranco

PROGRAMMA INAUGURALE
Edward Varese - Poème électronique
Karheinz Stockhausen - Studi
Bruno Maderna - Serenata III
Enore Zaffiri - Triangolo II
S2FM - Progetto IV
Vittorio Gelmetti - Treni d’onda

Programmi serali
10 luglio
Aldo Clementi - Collage II
Enore Zaffiri - Triangolo I
11 luglio
KarI Hashagen - Transpositionen
S2FM - Progetto IV
12 luglio
WladiMir Kotonski - Microstructures
NPS - Ricerca 2
13 luglio
Firminio - Sifonia Canoni
Vittorio Gelmetti - Treni d'onda
14 luglio
Toshiro Mayuzumi - Music for modulate Waves
Franco Donatoni - Quartetto 3
15 luglio
Henry Pousseur - Trois visage de Lieges
Bruno Maderna - Continuo
16 luglio
Gottlieb Koenig - Klangfiguren
Vittorio Gelmetti - Modulazioni per Michelangelo
17 luglio
Mario Davidowski - Studio 2 (sostituto con Stockhausen)
NPS - Ricerca 3

I nastri elettronici sono stati forniti dalla NPS di Padova e dal S2FM di Firenze

AUDIZIONE QUINTA NPS - 1968
Galleria Il Parametro
Milano

AUDIZIONE SESTA - 1968
Università Popolare, ex Monte di Pietà
Padova

AUDIZIONE SETTIMA NPS - 1968
Galleria Barozzi
Venezia

PROVA SPERIMENTALE DI DIFFUSIONE - 1965
Lido di Grado

INSTALLAZIONE ENVIRON- 1970
Lanaro Arredamenti
Padova

Il Gruppo N P S presenta:
Audizione seconda di « Nove Proposte Sonore ».
La produzione sonora strumentale altrimenti chiamata musica, sopravvive ancora. L'istituzione sancita dalla storia non riconosce la fine della sua storia. La produzione sonora elettronica, altrimenti non chiamata musica, ha già dietro di sè una prima fase tradizionale. E' la fase che parte dall'espressionismo di Stockhausen, dal lirismo di Maderna, dalle esperienze concrete dei gruppi di ricerca francesi. Si è attuata la rivoluzione dei mezzi ma non ancora la rottura con i mezzi e i contenuti della tradizione. Si è esaltato in modo spettacolare il dramma del distacco; qualcuno continua a spaccare pianoforti credendo di fare ancora la rivoluzione.
Ma ora non c’è più dramma; superata l'ansia dell'accelerazione, i nuovi spazi sonori sono stati raggiunti. Ci si muove in direzioni imprevedute con la calma e il felice controllo del ricercatore.
Si direbbe che l'arte e la scienza ricominciano a darsi la mano, se il primo termine non avesse assunto così ambigui e logori significati.
Ora sono sorti sempre più numerosi studi di fonologia dove, come in laboratori scientifici i ricercatori stanno esperimentando i nuovi mezzi senza la pretesa di risultati immediati e sensazionali, stanno cercando le prime parole di un nuovo linguaggio.
Al di là delle confusioni ideologiche e teoriche, dei vari discorsi sul metodo, l’atto operativo, l’intervento umano nella viva materia del suono fino alle sue più remote microstrutture, è già volontà ricostruttiva, comunicazione, chiarificazione anche tecnica

Cenni sull’indirizzo operativo del gruppo redatto da Chiggio e Rampazzi in occasione della audizione al III Festival di Fantascianza di Trieste 1965.