Il giorno dopo l’audizione al Festival di Trieste, su suggerimento dei giovani amici organizzatori della manifestazione, ci trasferimmo a Grado alla sera perché avevamo esperesso il desiderio di sperimentare una diffusione utilizzando la diffusione notturna e la riflessione di una superficie piana come la sabbia. Ci portarono in un posto che era affiancato dalla strada in quanto avevamo bisogno della vettura per collegare l’impianto mobile che ci era stato allestito dal Sig Rota, tecnico della GBC, formato da un amplificatore portatile a batteria, da tre amplificatpori con trombe esponenziali, un piccolo registratore a bobine della Geloso e tre pile da campeggio più alcune centinaia di metri di cavo bifilare per le connessioni. Il lavoro non fu facile per la poca luce. Le trombe metalliche furono collocate su pali da tenda per campeggio che potevano essere conficcati nella sabbia. Le torce elettriche segnalavano nella notte le posizioni. Gli altoparlanti furono posti trasversalmente all’estensione della spiaggia, dalla battigia alla strada. L’effetto fu suggestivo ci raccogliemmo in silenzio ad ascoltare, eravamo in cinque, lontani dall’abitato e ci accontentammo sebbene l’emissione non avesse la potenza dell’esperienza del giorno prima a san Giusto.

AUDIZIONE PRIMA NPS - 1965
NUOVE PROPOSTE SONORE
Galleria La Chiocciola
Padova

AUDIZIONE SECONDA NPS - 1965
Festival fantascienza
Trieste

AUDIZIONE TERZA NPS - 1966
Adelphi - Arredamenti Moderni
Padova

AUDIZIONE QUARTA NPS - 1967
INSTALLAZIONE
Castelfranco

AUDIZIONE QUINTA NPS - 1968
Galleria Il Parametro
Milano

AUDIZIONE SESTA - 1968
Università Popolare, ex Monte di Pietà
Padova

AUDIZIONE SETTIMA NPS - 1968
Galleria Barozzi
Venezia

PROVA SPERIMENTALE DI DIFFUSIONE - 1965
Lido di Grado

INSTALLAZIONE ENVIRON- 1970
Lanaro Arredamenti
Padova